Trattamento del distacco di retina

Trattamento del distacco di retina
Richiedi informazioni

La rottura retinica senza distacco della stessa può essere trattata con un particolare laser detto Argon laser verde , in ambulatorio , eseguendo una retinopessia ovvero una saldatura della retina sana circostante alla rottura allo scopo di formare una barriera alla progressione del sollevamento retinico (Barrage Argon Laser). 


Il trattamento del distacco di retina vero e proprio può essere effettuato con due metodiche:


  • Dall’esterno mediante cerchiaggio dell’occhio con una speciale bandelletta e criocoagulazione in sede di rottura retinica. L’intervento consiste nell’apposizione di una cintura (cerchiaggio) all’esterno dell’occhio, che viene stretta in modo tale da riavvicinare la parete esterna dell’occhio alla retina distaccata e questa a sua volta al vitreo, in modo da rilasciare la trazione del gel stesso sulla rottura. La rottura non più sottoposta a trazione può allora chiudersi e, a questo punto, è possibile praticare una criopessia (trattamento col freddo) attorno ad essa per impedirne la riapertura. Il liquido sottoretinico, responsabile del distacco, è drenato attraverso una puntura evacuativa sulla parete esterna dell’occhio. I vantaggi di questa tecnica sono la minor incidenza di complicanze infettive e di cataratta, ma non tutti i tipi di distacchi di retina possono essere curati in questo modo.
  • Dall’interno mediante Vitrectomia, trattamento endolaser delle rotture e tamponamento retinico con l’impiego di differenti sostanze come aria , gas oppure olio di silicone.
  • Una tecnica innovativa di chirurgia mini-invasiva denominata (VITRECTOMIA 25G), consistente nell'impiego di tre piccolissime cannule dette trocar introdotte nella sclera all’interno delle quali transitano micropinze, microforbici, fibre ottiche , cannula da infusione e uno strumento automatizzato che taglia e aspira detto vitrectomo. Questa microsonda permette la rimozione del vitreo (vitrectomia), eliminando la trazione sulla rottura, che viene saldata con un trattamento endolaser. Al termine dell’intervento il liquido sottoretinico è attivamente aspirato dal chirurgo mentre aria, gas o olio di silicone sono iniettati nell’occhio in modo da tenere la retina appianata. In caso di utilizzo di gas, il paziente dovrà pertanto assumere una posizione particolare per qualche giorno in modo da permettere alla bolla di rimanere a contatto con la rottura il più a lungo possibile. L’aria e il gas sono progressivamente riassorbiti in modo spontaneo e l’occhio si riempirà nuovamente di vitreo secondario. In caso di utilizzo di olio di silicone , soprattutto se di tipo pesante, questo, a distanza di alcuni mesi, verrà rimosso chirurgicamente.


Richiedi informazioni
Laser ed interventi Distacco di retina

Trattamento del distacco di retina

Pagine per Distacco di retina

Si può prevenire il distacco di retina?

Come sarà la vista dopo distacco di retina?

Come sono i risultati degli interventi per Distacco di Retina?

Perché avviene il distacco di retina?

Chi è più colpito dal distacco di retina?

Altre retinopatie

Copyrights © 2014 Dott. Paolo Marucchi | Tutti i diritti riservati | Powered by Joy ADV